Orari di apertura

Dal Lunedì al Venerdì
ore 8.30 - 13.00 / 15.30 - 19.00
+39 080 395 80 30
segreteria@ortopediadecicco.it

Il busto Lionese

IL CORSETTO LIONESE

Il corsetto Lionese è sicuramente stato uno dei primi corsetti utilizzati per trattare le scoliosi basse cioè lombari e dorso-lombari. Presenta pelotte di spinta che riducono la scoliosi agendo tramite la pressione sulle coste, a livello dorsale e dorsolombare, e sulle apofisi trasverse a livello lombare. Ha una notevole capacità di correggere il gibbo modellando le coste e riducendo in parte la rotazione delle vertebre. Si cerca per quanto sia possibile di non utilizzarlo nei bambini perché riduce lo sviluppo del torace. È costituito da due prese di bacino simmetriche, due ascellari anch’essi simmetrici, da una spinta di contenzione addominale e infine dalle spinte che andranno a correggere quelle che sono le curvature della scoliosi. Per la loro realizzazione a differenza degli altri corsetti non viene usato il classico polietilene, ma bensì uno più rigido, il PETG, cioè un polietilene tereftalato amorfo, con ottime caratteristiche di trasparenza e brillantezza e anche una buona resistenza agli urti. Realizzato naturalmente secondo le tecniche classiche, tutti gli elementi successivamente verranno assemblati a due montanti (uno anteriore e uno posteriore) a delle cerniere e infine a dei raccordi. Questi elementi possono essere in lega o in acciaio, di solito i due materiali vengono utilizzati insieme, preferendo l’acciaio per le cerniere e le chiusure, parti molto sollecitate e l’alluminio anodizzato per i montanti e i raccordi per la sua caratteristica di resistenza e leggerezza. Il corsetto si indossa lateralmente con chiusura anteriore. Questo corsetto che da un punto di vista correttivo da ottimi risultati, lo è po’ meno da quello pratico, perché necessità di una manutenzione più attenta per via delle molteplici cerniere e raccordi, con frequenti registrazioni, senza trascurare l’incidenza del peso sui giovani pazienti.